Quattro Stagioni

Musica di Antonio Vivaldi.
Coreografie di Renato Greco e Maria Teresa Dal Medico

Esili corpi interpretano le variazioni coreografiche sulle note di Vivaldi. Nell’interazione tra l’uomo e la natura è più spesso quest’ultima ad imporre la propria volontà. Il sole, la pioggia, il vento ed il ghiaccio sembrano governare la vita dell’uomo. E’ la musica a suscitare le emozioni dei corpi.
Un assolo che mette in evidenza la forza dell’uomo in un’aspra lotta con le forze della natura: sulle note dell’autunno una statua è animata dallo spirito dell’artista. Un passo a due rappresenta il rapporto vita- arte simbolo stesso dello spirito dell’uomo a confronto con la materia del mondo.
Eseguito per la prima volta con l’orchestra dal vivo al Teatro Greco con la Nova Amadeus Chamber Orchestra diretta dal M.° Sergio La Stella, è un connubio suggestivo tra la staticità architettonica della musica di Vivaldi e la dinamicità della danza contemporanea.