Carmen

Histoire morale. Romain de la passion

Coreografie di Renato Greco e Maria Teresa Dal Medico

Tratto dal celebre romanzo di Prosper Merimée (1845) e adattato sulle musiche composte nel 1874 da G. Bizet, “Carmen” è il balletto presentato dalla Teatro Greco Dance Company. Danza di strada, Flamenco, tradizione classica e contemporanea: questi gli ingredienti dell’opera coreografica di Renato Greco e Maria Teresa Dal Medico che è stata presentata in prima nazionale al Teatro Pirandello di Agrigento e ha proseguito con notevole successo al Teatro Greco di Roma. Notevole è stata l’edizione con l’orchestra dal vivo “Nova Amadeus Chamber Orchestra” diretta dal M.° Sergio La Stella presentata a Piazza Vittorio nell’ambito della manifestazione dell’estate Romana ” Notti di Cinema 2003″ a Roma organizzata dall’ANEC.

Tre i personaggi: Carmen, Don Josè e Escamillo. Tre i sentimenti: gelosia, amore e morte. Opposti che si attraggono, si compenetrano per poi respingersi e alla fine annullarsi. L’avventura di Carmen e di Don Josè si veste di una testimonianza sociologica; un amore di oggi, una passione di ieri. Eros e Tanathos – amore e morte – un’ossessione da cui è possibile liberarsi solo attraverso un gesto estremo.

La progressione verso il tragico finale passa attraverso una forte carica di erotismo e di vitalismo danzante.
Questa Carmen vede come protagonisti: la sensualità della donna, la forza, la virilità e la personalità dei protagonisti maschili succubi della seduzione femminile.
Un innovativo stile di danza Jazz che racconta la storia di una gitana, di un torero e di un brigadiere dei dragoni.