Wry/

10/10/11

By admin

Obliquo, contorto…ambiguo…come l’inganno. In un luogo della nostra mente o della nostra coscienza, a fare i conti con noi stessi. Senza possibilità di liberarsi, lasciando che tutto venga in superficie, fino a travolgerci. Perché ogni volta che inganniamo gli altri inganniamo noi stessi. – Compagnia: Compagnia Metalouda – Coreografie: Evelin Facchini
Scenografia Mauro Sorci

------------------------------- Inserto pubblicitario --------------------------------

------------------------------- Inserto pubblicitario --------------------------------
Filed in: Che danza vuoi 15 • giovedì, settembre 13th, 2012
 

Lascia un commento


About

Ingresso teatro e botteghino:
Via Ruggero Leoncavallo 10 - 00199 ROMA
Apertura al pubblico:
Dal martedì alla domenica
10.00/13.00 e 16.00/19.00
tel. +39 06 860.75.13
email promozione@teatrogreco.it

Ingresso SCUOLA
Via Ruggero Leoncavallo 16 - 00199 ROMA
Apertura al pubblico:
Lun.-Ven. 10.00-20.30
tel.: +39 06 860.75.14
email: rgdancestudio@teatrogreco.it